ATTENZIONE – SCADENZA 15 MARZO

capannoneL’Ordinanza n° 7 del 19/2/2016 della Regione Emilia Romagna (Ordinanza n. 7_2016) ha dato mandato ai presidenti delle Regioni colpite dal sisma del 2012, di emanare le ordinanze per l’erogazione dei contributi finalizzati alla rimozione delle carenze strutturali ed al miglioramento sismico dei capannoni non danneggiati.

L’Ordinanza introduce rilevanti modifiche alla precedente normativa (Ord. 91 del 29/7/2013 e s.m.i.) aumentando la percentuale del contributo dal 70% al 100% delle spese ammissibili, per un importo massimo che passa da € 200.000 a € 500.000,00 e aprendo la possibilità di richiedere il contributo anche alle imprese che non abbiano dipendenti iscritti all’INPS e all’INAIL.

Per poter accedere al contributo, le imprese devono effettuare la prenotazione delle risorse sul portale SFINGE entro e non oltre il 15 Marzo 2016.

Posso accedere al contributo anche le strutture destinate alla produzione agricola e alle attività connesse.

 

Cosa va caricato all’interno della procedura informatica sulla piattaforma SFINGE della Regione – istanza preliminare alla domanda di contributo contenente:

  • dati del soggetto beneficiario,
  • dati del presentatore dell’istanza,
  • dati del tecnico incaricato,
  • settore di attività dell’azienda beneficiaria,
  • fogli e mappale dell’immobile,
  • indicazione della tipologia di interventi per cui verrà presentata la successiva domanda
  • valore indicativo degli interventi,
  • ulteriori dati potranno essere perfezionati in fase di presentazione della domanda

datiSFINGE15_3_16

 

I comuni interessati in provincia di Ferrara sono Bondeno, Cento, Ferrara, Mirabello, Poggio Renatico, Sant’Agostino, Vigarano Mainarda

In provincia di Modena sono Bomporto, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Ravarino, San Felice sul Panaro, San Possidonio, San Prospero, Soliera

I comuni interessati in provincia di Reggio Emilia sono Campagnola Emilia, Correggio, Fabbrico, Novellara, Reggiolo, Rio saliceto e Rolo

I comuni interessati in provincia di Bologna sono Crevalcore, Galliera, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto, San Pietro in Casale

 

A questi si aggiungono i Comuni previsti dal DPCM del 30 Dicembre 2015.

 

Per tutte le aziende presenti sul territorio e interessate, Perizia srl è disponibile con i suoi tecnici incaricati, a presentare le istanze preliminari sul portale SFINGE.

Ma affrettatevi a contattarci, mancano davvero pochi giorni!

 

 

 

Perizia offre servizi di consulenza avanzata in campo ambientale e dell'ingegneria civile e strutturale, nel campo della sicurezza dei luoghi di lavoro ed un'ampia esperienza nel campo del contenzioso.
Obblighi morali dell'impresa sono il rispetto delle norme e la tutela della salute e della sicurezza dei propri lavoratori.

Calendario Notizie

marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031