DETRAZIONI FISCALI – AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2014

detrazioni fiscali Il Decreto Sblocca Italia (D.L. 133/2014) – in vigore dal 13 settembre 2014 e attualmente in fase di conversione in legge, ha introdotto modifiche alla definizione di manutenzione straordinaria, rendendo necessaria una modifica alla Guida Fiscale alle Detrazioni, pubblicata dall’Agenzia dell’Entrate, che trovate al termine dell’articolo.

Sono stati ha inseriti nella categoria manutenzione straordinaria anche gli interventi di frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere, anche se comportano la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari e il carico urbanistico, a condizione che non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.

Gli interventi inseriti dal D.L. 133/2014 si aggiungono a quelli già considerati manutenzione straordinaria: opere e modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari e tecnologici, sempre che non vadano a modificare i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino mutamenti delle destinazioni d’uso.

 

Si ricordano inoltre alcune informazioni importanti:

1) La detrazione fiscale fino al 31 dicembre 2014 ha l’aliquota al 50% con un tetto di spesa pari a 96 mila euro.

Nel 2015 la detrazione fiscale calerà al 40%, ma il tetto di spesa continuerà ad essere 96 mila euro.

A partire dal 2016, il bonus tornerà all’aliquota ordinaria del 36% e il tetto di spesa scenderà a 48 mila euro.

 

2) la detrazione delle spese sostenute per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità, se adibite ad abitazione principale o ad attività produttive sono le seguenti:

 65%, per le spese effettuate dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2014

 50%, per le spese sostenute dal 1º gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

L’ammontare massimo delle spese ammesse in detrazione non può superare l’importo di 96.000 euro.

 

3) la detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione è fissata pari al 50%. Per questi acquisti sono detraibili le spese documentate e sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. A prescindere dalla somma spesa per i lavori di ristrutturazione, la detrazione va calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro e ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

 

Tra le ultime novità introdotte dalla normativa segnaliamo inoltre:

  • l’abolizione dell’obbligo di invio della comunicazione di inizio lavori al Centro operativo di Pescara
  • la riduzione della percentuale (dal 10 al 4%) della ritenuta d’acconto sui bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare
  • l’eliminazione dell’obbligo di indicare il costo della manodopera, in maniera distinta, nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori
  • la facoltà riconosciuta al venditore, nel caso in cui l’unità immobiliare sulla quale sono stati eseguiti i lavori sia ceduta prima che sia trascorso l’intero periodo di godimento della detrazione, di scegliere se continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate o trasferire il diritto all’acquirente (persona fisica) dell’immobile
  • l’obbligo per tutti i contribuenti di ripartire l’importo detraibile in 10 quote annuali; dal 2012 non è più prevista per i contribuenti di 75 e 80 anni la possibilità di ripartire la detrazione, rispettivamente, in 5 o 3 quote annuali
  • l’estensione dell’agevolazione agli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, se è stato dichiarato lo stato di emergenza.

 

Ecco la guida dell’Agenzia dell’Entrate: GUIDA DETRAZIONI SET 2014

 

Perizia offre servizi di consulenza avanzata in campo ambientale e dell'ingegneria civile e strutturale, nel campo della sicurezza dei luoghi di lavoro ed un'ampia esperienza nel campo del contenzioso.
Obblighi morali dell'impresa sono il rispetto delle norme e la tutela della salute e della sicurezza dei propri lavoratori.

Calendario Notizie

settembre: 2014
L M M G V S D
« Mag   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930